Troppi candidati in Italia: impazza su Linkedin la Consulenza Crypto

4 offerte di lavoro, 1.168 candidati. E non è un concorso pubblico.

Alcune settimane fa avevamo pubblicato i risultati di una ricerca di Bloomberg, che evidenziava l’elevato numero di posizioni aperte su Linkedin nel corso della seconda metà del 2017 per lavori che riguardavano il termine di ricerca Bitcoin.

Ma si sa, internet corre veloce, e le Criptovalute di più. Abbiamo provato a cercare, dopo due mesi, il termine Bitcoin e Criptovalute su Linkedin in Italia ed abbiamo atteso alcuni secondi perché si caricasse una valanga di profili collegati a queste figure anche in Italia. Profili, non posizioni aperte.

Ad oggi infatti in Italia ai termini “Bitcoin” e “Criptovalute” corrispondono solo 4 offerte di lavoro. Ma se si va a scrutare la lista dei possibili candidati, utenti di Linkedin, si scoprono migliaia di questi che in Italia hanno come titolo della loro professione attuale, qualcosa che ha a che fare con Bitcoin e Criptovalute. 

Dal Bitcoin expert o specialist, al semplice miner, fino al mitico Cryptocurrency surfer, o “investitor” di Bitcoin. Si, investitor, perché l’inglesismo fa comunque figo.

La carica di coloro che come titolo della professione hanno Criptovalute o Bitcoin in Italia è impressionante, e ricalca il fenomeno sempre più dilagante tra i giovani del lavoro liquido, della diffusione della consulenza e dei liberi professionisti. Ma davvero il giorno in cui si apriranno vere posizioni su Bitcoin e Criptovalute la carica di esperti titolati sarà davvero competente in materia?

Tra l’imprenditore di se stesso ed il Cryptocurrency surfer il passo è breve. E al limite delle comiche e del rischio sociologico.

Rispondi