Italia Criptovalute

Raccontiamo il progresso di blockchain, tecnologie distribuite e criptovalute.

Mutui Subprime di nuovo operativi grazie alla Blockchain

Credit Suisse, Wells Fargo, Western Asset Management e Us Bancorp stanno testando il ritorno sui mercati finanziari dei mutui subprime grazie alla tecnologia Blockchain.

A riportarlo è Il Sole 24 Ore domenica 21 Gennaio. La fonte cita infatti come queste banche stiano sperimentando nuovi sistemi per riproporre prodotti di cartolarizzazione del debito. A gestire praticamente lo sviluppo tecnologico è la startup R3 il cui Amministratore Delegato, David Rutter, ammette la complessità dei test, dovendo avere a che fare “con una moltitudine di attori diversi e con montagne di dati e di documenti”.

Test che tuttavia proseguono in quanto le banche vedono in questa tecnologia grandi potenzialità. Spiegano Pamela Johnston e Tim Davis di PwC: «La blockchain rappresenta un ottimo sistema per monitorare ogni singolo componente del titolo cartolarizzato, ma anche per validare tutte le transazioni immediatamente e automaticamente, con piena trasparenza e tracciabilità».

Trasparenza, velocità, sicurezza. Questi dunque i motivi che spingono il consorzio bancario a riprovarci con i mutui subprime che proprio nel 2008 divennero simbolo della crisi finanziaria. Nascondendo dati sull’origine dei crediti, spesso diventati carta straccia, hanno innescato un cataclisma mondiale.

Se sarà la blockchain a riportarli in vita, paradossalmente affidando a questo prodotto più sicurezza di quello che ha potuto fare il sistema finanziario tradizionale?

 

Rispondi