Italia Criptovalute

Raccontiamo il progresso di blockchain, tecnologie distribuite e criptovalute.

EtherZero è uno SCAM (per soli Italiani)

Quello che avevamo preannunciato in un nostro recente articolo si è dunque avverato. Le tinte losche sotto le quali si presentava EtherZero, il misterioso fork di Ethereum che dovrebbe essere da poco avvenuto, era in realtà una delle ennesime operazioni di SCAM.

Dunque, nulla di vero, nulla di esistente. Vendite di token fasulli, presagendo la nascita del “nuovo Ethereum”, e poi al momento del grande lancio social muti, sito non aggiornato e tutti spariti. In poche parole: uno SCAM per raccogliere qualche soldo di pre-sale e poi sparire. Così, come tanti altri, ha fatto etherzero.org.

Stessa storia, stesso posto stesso metodo: la truffa. Ma questa volta c’è un dettaglio in più: a parte qualche cinguettio su Twitter, il vero tamtam di Etherzero ha coinvolto soprattutto l’Italia. Per una volta, infatti, la notizie di EtherZero è rimbalzata con insistenza solamente nel flusso digitale e dei canali social sulle Criptovalute in Italia, mentre nel resto del mondo è passata pressoché inosservata. Caso singolare per la community Italiana, piuttosto sorniona rispetto a quella di altri Paesi, ma evidentemente più avvezza all’abboccare alle panzane.

All’estero la notizia non è nemmeno stata ripresa da quella stampa online che di riferimento. Solo oggi, dopo il fork non avvenuto, qualche early investor straniero ha provato a sollevare qualche obiezione.

Troppo tardi: EtherZero è sparito, e molto probabilmente non tornerà più (non essendo di fatto mai esistito).

Rispondi