Catalonia batte Criptovaluta Indipendente – Croat Core

NEI GIORNI DEL CAOS SCOPRIAMO LA PRIMA MONETA CATALANA

 

Si chiama Croat Core. Croat come la moneta introdotta in Catalonia nel 1285 da Pietro III di Aragona. Fino al 1705 il Croat è stata la moneta più longeva della Catalogna. Oggi rinasce sotto forma di Criptovaluta.

La sua creazione dal basso è recente, ed il lancio della piattaforma datato 16 Agosto 2017. 

Come recita il comunicato sulla pagina di Croat Core (www.croat.net), questa Criptovaluta non è nata “da nessuna istituzione, governo o organizzazione riconosciuta, ma da un gruppo di normali cittadini appassionati di programmazione, con la Catalonia nel cuore”.

La nuova Criptovaluta di recentissima creazione, dunque, si pone l’obbiettivo di essere la moneta virtuale della nuova Catalonia indipendente a seguito del referendum del 1 Ottobre 2017.

Come ogni Criptovaluta che si rispetta, nasce da programmatori appassionati.  Può essere minata (creata nel sistema blockchain) o acquistata con l’App Croat Core, e come ogni sistema Blockchain che si rispetti è possibile acquistarla e minarla da ogni parte del mondo.

I creatori rispondono a chi facilmente si farebbe la domanda “perché” creare una moneta con finalità di utilizzo locali in un sistema come quello blockchain che la rende di fatto utilizzabile in tutto il mondo? La risposta è per la “simpatia verso il popolo Catalano” ed il sostegno che anche da fuori qualcuno vuole dargli.

Croat Core si presenta come una moneta egualitaria, con la quale i creatori si pongono il nobile scopo di “combattere ineguaglianze, disoccupazione, esclusione sociale, aiutare persone con malattie rare e l’ambiente”. 

Non manca, in chiusura, un affondo già sentito e dal sottofondo antisistema, dell’iniziativa nata perché stanchi “di sentire promesse e vedere governi e istituzioni sviluppare programmi di aiuti ai più deboli complessi e inutili, che si rivelano esclusivamente un enorme spreco di risorse”.

Da un lato tecnico, chiunque può minare la moneta dal suo pc scaricando l’app.

Oggi ancora la moneta di nuovissimo conio non si trova scambiata sugli exchange (per la cui entrata negli stessi i promotori hanno creato una raccolta firme su Change.org).

Per ora, una nuova moneta virtuale. Se sarà in grado di resistere alla sua stessa fase di incubazione attuale e di inserirsi nell’intricatissima vicenda politica Catalana, solamente il tempo potrà dirlo.

__

Avviso: la presente pubblicazione non rappresenta sollecito all’investimento, i creatori non detengono Croat Core e non ne conoscono l’effettiva sicurezza nell’utilizzo. Non sono esclusi i rischi di truffe o scam. 

Rispondi