Criptovalute in rialzo: i motivi del guizzo

Giovedì 12 Aprile 2018 il mercato delle Criptovalute torna sopra i 300 Miliardi di Dollari di capitalizzazione totale. La crescita a doppia cifra di molte delle principali criptovalute in maniera così repentina non si vedeva da circa 1 mese.

Abbiamo provato a racchiudere in poche pillole alcune voci importanti delle ultime ore. Ve le proponiamo qui (con il rischio che quando le leggete sia già tutto finito):

  • Bloomberg pubblica le parole di Dan Morehead e Joey Krug, del fondo Pantera Capital Management che dal 2014 investe in Bitcoin. Il fondo, solitamente cauto, ha emesso uno statement in cui dichiara che 6.500 Dollari è stato il dato più basso previsto per il 2018. Le quotazioni Bitcoin per il resto dell’anno rimarranno secondo loro sopra a questa soglia. Nel mercato, anche tra gli investitori istituzionali, sembra finita la fase di pessimismo totale sulle criptovalute.

 

  • Ripple oggi riceve l’endorsement ufficiale dell’Executive Chair di Banco Santander Ana Botìn, che dichiara con un tweet il lancio di “Santander One Pay FX”, il primo servizio di pagamenti tramite blockchain del colosso bancario spagnolo. Finalmente gli annunci non riguardano più test semisegreti, voci di corridoio o tweet speranzosi del CEO di Ripple, ma arrivano da una riconosciuta istituzione bancaria Europea.

Il Tweet dell’executive chair di Banco Santander sull’introduzione del primo sistema di pagamenti blockchain

  • Anche Forbes dichiara proprio oggi che i tempi degli “orsi” sono finiti, ed è ora di tornare a vedere numeri positivi. Forbes sostiene che i grafici dimostrano una “natura rialzista del mercato” in questo momento. Porta a suo sostegno i pareri odierni del fondo Crypto Asset Management e della piattaforma CryptoCompare.

 

  • Sempre Forbes evidenzia come l’importante esborso di liquidità da parte del curatore fallimentare di MtGox in Giappone sia stato già ampiamente scontato dal mercato. Nelle scorse settimane, infatti, il Tribunale nipponico ha introdotto milioni di dollari in Bitcoin sul mercato come risarcimento parziale alle vittime del fallimento della piattaforma exchange MtGox nel 2014.

 

  • Sui social le reazioni sono ancora timide. Come tra un branco di orsi, molti nerd e geek non si sbilanciano vista la volatilità comune alle Criptovalute. Alcuni holder iniziano a tirare un sospiro di sollievo. Questa volta correttamente, l’euforia pare essere moderata e ben lontana dalle follie di Dicembre. Per il momento. 

 

[NB: LE CRIPTOVALUTE SONO UN INVESTIMENTO ALTAMENTE RISCHIOSO]

Rispondi