Bitcoin gratis? No grazie

Hai appena letto che su un sito regalano piccole quantità di Bitcoin e stai correndo ad iscriverti? Prima leggi cosa abbiamo da dirti. Poi, decidi cosa fare.

Sono sempre più frequenti i siti web e le attività di spamming via email o altri mezzi di comunicazione che offrono apparentemente l’elargizione gratuita di Criptovalute a tutti. Solitamente sono Bitcoin o Satoshi, ma anche altre Criptovalute.
Cosa ti chiedono di fare questi siti? Solitamente il primo passo è una registrazione semplice e veloce, una introduzione roboante nella quale ti viene fatto capire che sei capitato nell’eldorado del web. E poi tu, pensando che tutta la popolazione mondiale sia più scema di te perché ancora non ha trovato quell’eldorado, decidi di buttarti a capofitto nell’attività che ti chiedono di fare per ricevere Criptovalute in regalo.
Certo, potremmo opinare che in cambio del regalo dobbiate “fare” qualcosa, ma solitamente è piuttosto semplice e potete farlo seduti sul divano.

Dicevamo, l’attività principale che sarete chiamate a svolgere saranno sondaggi, giochi o oltre piccole attività con le quali siate chiamati a “cliccare” su qualcosa.
Ed è proprio cliccare la parolina magica. Mai sentito parlare di click-biting? Attraverso siti che acchiappano click e con la giusta dose di capacità a nascondere altri link dentro i giochini che qualcuno vi richiede di fare, i gestori di queste piattaforme fanno vedere a qualcun altro che hanno un sito con molti “click”, e per questo ricevono compensi in pubblicità tramite la pubblicazione di banner pubblicitari. Lo stesso Google ti paga se hai qualcuno che sul tuo sito pubblichi banner pubblicitari con una certa dose di click.

Ma in fondo a voi che ve ne importa? In un giorno riuscite a “incassare” l’equivalente di 5 Euro, 10 Euro se proprio giocate per 6-7 ore consecutive. Dal nulla! Vi è solo un piccolo problema: quella somma verrà annientata nel momento in cui vorrete trasferirla in un wallet. Le fee di transazione da un conto ad un altro (1,50-3,50 Euro), infatti, abbattono anche quel poco che siete riusciti a guadagnare sul sito, rendendo la vostra attività un’inutile perdita di tempo.

Ricapitoliamo: è molto bello poter provare a ricevere criptovalute in regalo, ma se tutto il mondo non ha mollato il lavoro per dedicarsi a questa attività, una ragione c’è.
Il motivo è che i vostri click vengono usati dai gestori di questi siti per guadagnare in pubblicità. In cambio danno a voi meno di quello che incassano dagli introiti pubblicitari, guadagnandoci. Voi, perderete buona parte dell’incassato in fees. Vi rimarranno pochissimi spiccioli in cambio di ore perse.

Siete ancora sicuri ne valga la pena?

Rispondi