Batching: la soluzione per un Bitcoin veloce

Se i costi di transazione e fees di Bitcoin stanno diminuendo il merito ad oggi è di un’ottimizzazione nei processi di calcolo e dunque anche delle tempistiche. Quello che per mesi ha intasato gli exchange e fatto raffreddare tutti i caffè acquistati in Bitcoin, ora ha una risposta: batching.

MA CHE COS’E’ IL BATCHING?

Il batching è quello che la rete Bitcoin, strana creatura governata da developers non meglio identificabili in tutto il mondo, è stato ottimizzare i tempi. Per chi non è un informatico, spiegheremo la cosa parafrasando un post del 2017 di David A. Harding su Medium. 

Immaginate che Alice voglia comprare una pizza che costa 10 Bitcoin. L’operatività della blockchain funziona in questo modo: nel pagarla Alice mette sul piatto 20 BTC, ed ordina al sistema due output: 10 BTC andranno al pizzaiolo e 10 resteranno a lei

Poi, conclusa questa transazione, Alice ricorderà che deve anche pagare il pizzaiolo per il suo lavoro. Allora nuovamente aprirà una transazione per dare la mancia di 1,5 BTC al pizzaioli. Di nuovo nel farlo ordinerà al sistema di dare 10 BTC al pizzaiolo e di vedersi tornare indietro 8,5 BTC.

  • Risultato: 2 operazioni simili (pagamento + ricompensa per chi ha operato la transazione), totale 456 byte.

Come può Alice velocizzare la transazione? Facendo le due operazioni (pagare la pizza e poi lasciare la mancia) in un’unica transazione. Senza dimenticare che oltre alla velocità è importante garantire anche la sicurezza quando si eseguono transazioni Bitcoin. Alcuni per garantire l’anonimato scelgono l’utilizzo di una Vpn come HideMyAss. In questo caso è utile leggere la Recensione aggiornata e Test Velocità di HideMyAss.*

Alice ordina al sistema l’output di dare al pizzaiolo 20 BTC e di farsene tornare indietro solo 8,5 BTC, comprendendo direttamente sia prezzo della pizza che costo del servizio del pizzaiolo.

  • Risultato: 1 sola operazione (Alice paga sia la pizza che la fee), totale 260 byte

Con questo sistema gli sviluppatori hanno ridotto di quali la metà la pesantezza e dunque la velocità di ogni transazione, salvaguardando tuttavia una corretta registrazione sulla blockchain nonché la redditività per i nodi del sistema.

Un Bitcoin più veloce e più efficiente sta da poche settimane prendendo piede nel mondo delle Criptovalute. In attesa di capire se questa ottimizzazione lo renderà più a misura di grande pubblico. 

 

___

DISCLAIMER: HideMyAss ha supportato l’attività di Italia Criptovalute.

Rispondi