Azioni di Bitcoin disponibili sul mercato Tedesco

I Bitcoin sono entrati in finanza con i futures? Vi hanno sempre raccontato una mezza verità!

E’ passato in silenzio, sordo ai più, ma aveva in qualche modo portato Bitcoin nella finanza che conta ben prima dei futures. Noi ve ne avevamo già parlato in questo articolo il 3 Dicembre.

Stiamo parlando del titolo quotato nella borsa Tedesca XETRA denominato “BITCOIN GROUP I – ADE.FRA”. Quotato dal 10 Ottobre 2016, rappresenta l’andamento dell’exchange Bitcoin.de: una piattaforma tedesca dove è possibile scambiare le principali Criptovalute direttamente tra privati.

Chi ha emesso il titolo azionario è la Bitcoin Group SE, società che è titolare al 100% di Bitcoin Deutschland AG. Quest’ultima società gestisce direttamente la piattaforma di scambio di Criptovalute Bitcoin.de, che per ora è l’unica accreditata dall’autorità finanziaria tedesca. 

Nel suo sito la Bitcoin Group SE spiega come “Bitcoin e le tecnologie Blockchain sono oggi quello che internet era nel 1995”. Il primo caso, questo, di un’azienda solida che ha creduto nella tecnologia del Bitcoin ed in vero stile tedesco, lo ha portato in borsa. In un modo del tutto differente da quello estremamente speculativo dei futures CBOE o altri.

Bitcoin.de è un vero e proprio exchange con sue dinamiche di clientela e flussi da gestire, e con un conto economico dai dati economici positivi a giudicare dai numeri disponibili online che parlano di oltre 850 mila Euro di EBIT negli ultimi 12 mesi su ricavi per oltre 2 Milioni di Euro.

Il tutto estremamente dipendente dalla vertiginosa impennata del market cap delle Criptovalute, Bitcoin in primis. Che hanno fatto schizzare clienti e fatturato all’exchange tedesco.

Ad oggi, per citare un esempio, Fineco dichiara che l’1% dei suoi clienti ha in portafoglio questo titolo. Un numero non di poco conto se si pensa a quanto terrorismo la grande finanza continua a fare sui Bitcoin.

L’ultima volta che ne avevamo parlato, il 3 Dicembre, il titolo quotava oltre 70 Dollari. Oggi lo troviamo a poco più di 40 dopo la fase ribassista che è in corso. Sinonimo che l’andamento di questo titolo ad oggi dimostra una fortissima correlazione con quello del market cap delle Criptovalute.

Titolo che è passato molto in sordina. E solo il tempo ci rivelerà se si tratta della Apple dei primi anni ’90 o di un assoluto fallimento.

Rispondi