250.000 utenti inaugurano il trading GRATUITO in Criptovalute

Stile anni ’80, semplicità, la scritta “DON’T SLEEP” come benvenuto e zero commissioni.

250.000 utenti in 48 ore. Una valanga umana di traders che si fionda verso quello che è il primo trading commission-free ora disponibile anche per la Criptovalute.

L’apparentemente folle operazione è dell’azienda Americana Robinhood, che gestisce l’omonima App per il trading di prodotti finanziari senza commissioni oltre a quelle richieste dallo Stato ed alla tassazione necessaria.

Da 5 anni il sistema, disponibile solo su APP iOs e Android, riscuote successo negli States ed in Australia. Azioni e CFD scambiati senza le commissioni caricate da altri operatori.

Come si sostiene una app con trading gratuito?

La sostenibilità dell’impresa sta nel concept dei fondatori: automatizzare tutto, eliminando i costi di gestione manuale dell’App. Serve inoltre allargare quanto più possibile la base di utenti, così da poter avere più clienti per il servizio “Gold”, che è una versione con moltissime funzionalità dell’App, a pagamento. Inoltre sui grandi depositi fermi vengono applicate delle piccole commissioni, così da stimolare il trading.  L’operazione continua infine ad attrarre grandi investitori, tra cui Google.

Dopo che nei mesi scorsi gli utenti dell’App continuavano a ricercare il termine “criptovalute” tra gli strumenti da tradare, finalmente i gestori hanno aperto al nuovo mercato. Che, non essendo regolato centralmente, si presenta come assolutamente libero da commissioni. Qualsiasi scambio di Criptovalute non ha alcun costo aggiuntivo né tassazione.

In meno di 48 ore 250.000 utenti già attivi hanno iniziato a fare trading con questo strumento, e tantissimi altri stanno arrivando. Sempre da America e Australia. Ad oggi sono disponibili solamente Bitcoin ed Ethereum, ma dalle dichiarazioni dei fondatori è chiaro l’intento ad estendere anche ad altre Cripto il servizio di trading molto presto.

Robinhood opera secondo le normative Federali Americane ed al momento è attivo in USA e Australia. Se avrà successo l’azienda è pronta ad espandersi in tutto il mondo.

Nonostante gli entusiasmi del trading gratuito, serve sempre ricordare che questa attività è adatta solamente ad esperti e professionisti. Non pagare le commissioni non significa guadagnare. E troppo spesso chi non sa come fare trading si ritrova solamente a tasche vuote.

 

Rispondi